• MOSTRE
  • Stregherie, alla Villa Reale di Monza la mostra su streghe, magia e occulto

Stregherie, alla Villa Reale di Monza la mostra su streghe, magia e occulto

  • Redazione MilanoFree.it

stregherie loredana monti

Il Belvedere della Villa Reale di Monza fino al 26 febbraio 2023 ospita una serie di eventi che esplorano il mondo delle stregonerie e della divinazione.Una storia vecchia e nuova di streghe, tra conoscenze antiche, cerimonie nascoste, sacralità ed erotismo per raccontare una figura di donna rimossa dalla cultura e dalla vita.

Stampe antiche da una collezione unica al mondo, con incisori dai toni cupi come Dürer o Goya e artisti dai colori morbidi come Delacroix, trattati maledetti cinquecenteschi, manifesti cinematografici originali a tema, amuleti, feticci e altri strumenti rituali provenienti dallo sperduto Museum of Witchcraft di Boscastle, in Cornovaglia.

La mostra, ideata e prodotta da Vertigo Syndrome, con il patrocinio del Comune di Monza, espone una collezione di stampe antiche unica al mondo, che mette insieme i maggiori incisori ed artisti degli ultimi due secoli con straordinari illustratori anonimi dimenticati, presentando scene di malefici, torture, sabba osceni, crudi episodi di stregoneria ma anche scene luminose di streghe buone, zingare che guariscono bambini dalle malattie e simboli magici nascosti in quadri pastorali.

Il visitatore inizierà la sua visita vivendo su di sé la forte esperienza di un vero processo per stregoneria tenuto da un tribunale medievale del 1539. In seguito sarà invitato a entrare nel mondo dell’Antica Religione della Grande Madre vivendone i luoghi, i riti, le azioni e gli oggetti in un percorso che si articolerà in dieci stanze fortemente caratterizzate, dalla tradizione mitologica fino alla definizione della figura in epoca moderna.

La mostra Stregherie, in corso alla Villa Reale di Monza fino al 26 febbraio 2023, è dedicata alla figura della strega e alla sua relazione con la magia e l'occulto. La mostra include circa 100 incisioni originali antiche, trattati sulla stregoneria, manifesti e fotobuste a tema maligno, oggetti originali legati alla stregoneria e una sezione locale dedicata alla storia locale della strega di Monza. Inoltre, ci sarà una sezione separata con sei illustrazioni originali inedite di Gloria Pizzilli, un'illustratrice di fama internazionale con uno stile unico tra il burlesque francese e le donne di Klimt.calderone in metallo lega di rame the museum of witchcraft and magic

Le Stanze delle Streghe

La mostra, intitolata "Stregherie", propone un percorso immaginario per diventare streghe, ispirato al film "Suspiria" di Dario Argento. Il visitatore si troverà immerso in ambienti suggestivi e spaventosi, attraverso dieci stanze, ciascuna delle quali rappresenta un aspetto diverso della vita delle streghe. Durante la visita, le voci, i sussurri e le grida evocano antichi rituali e danno voce alle streghe stesse, raccontando le loro storie. Alla fine della visita, i visitatori avranno acquisito la consapevolezza della vera natura delle streghe e potranno scrivere il proprio scongiuro personale in un grande libro delle ombre. La mostra è accompagnata da un volume di Luca Scarlini, che ne affronta tutti gli aspetti delle streghe e del mondo femminile oscuro.

Alcune opere in mostra

La mostra include alcune opere della collezione Guglielmo Invernizzi, tra cui un bulino di Albrecht Dürer del 1501 intitolato "La strega a rovescio sul caprone", xilografie del Maestro del Virgilio di Grüninger del 1502 intitolato "Il giovane principe impara la magia", un dipinto di Hans Burgmair del 1515 intitolato "La strega e il palafreniere" di Hans Baldung Grien del 1544/45. Ci sono anche incisioni moderne di Francisco Goya tratte dalla serie dei capricci del 1886, e acqueforti di Joseph Apoux del 1888 sulla stregoneria di Notre Dame, infine una litografia a colori di Leonor Fini rappresentando una strega su una scopa, opera della fine del '900.john william waterhouse the magic circle il cerchio magico fotoincisione collezione invernizzi

Perché una mostra sulle streghe

La mostra "Stregherie" ha l'obiettivo di riscoprire la cultura delle streghe, spesso dispersa e oppressa nel corso della storia. Nel passato, le donne che venivano etichettate come "streghe" erano spesso viste come desiderabili, libere, colte e riservate, e questo portava spesso alla loro persecuzione e all'esecuzione violente. Tuttavia, essere considerate in grado di scatenare poteri arcanici e misteriosi è stato talvolta un'efficace strategia di sopravvivenza per le donne. La mostra vuole anche evidenziare come l'accusa di stregoneria sia ancora presente in molte parti del mondo e come il ritorno alla wicca e alla stregoneria bianca sia in aumento. L'esposizione utilizza una ricerca iconografica rigorosa per mostrare tutti gli aspetti delle streghe, dalle origini ai giorni nostri.

INFORMAZIONI

STREGHERIE
Fatti, scandali e verità sulle sovversive della storia
Monza, Belvedere della Villa Reale (viale Brianza 1)
fino al 26 febbraio 2023

Orari
Giovedì e Venerdì 10,30 – 18,30
Sabato e domenica 10,30 – 20,00

Biglietti
Intero € 15,00 | Ridotto € 13,00 (possessori biglietto Villa Reale; fino a 18 anni e sopra i 65; fino ai 26 anni ridotto a 13,00 il giovedì)
Gratuito fino ai 6 anni | Ridotto speciale Scuole 6,00 | Ridotto bambini dai 6 ai 12 anni 6,00
stregherie.itstregherie

Potrebbe interessarti anche:

Streghe a Milano: storia e leggenda

Parliamo di Streghe: i sabba del Passo del Tonale

Le streghe, queste sconosciute

Le streghe in alcuni dipinti

Musei delle Streghe e della Stregoneria in Italia

Pin It

Copyright © 2006 - 2023 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964