• BENESSERE
  • Prevenzione e cura della psoriasi: intervista alla dottoressa Giovanna Galdo

Prevenzione e cura della psoriasi: intervista alla dottoressa Giovanna Galdo

giovanna galdo

"Una  malattia della  pelle e anche dell'anima" con questa frase viene definita la psoriasi, patologia della pelle che colpisce milioni di persone nel mondo. 

Le cause di questa patologia non sono conosciute del tutto, spesso chi è affetto da psoriasi  prova una situazione di imbarazzo dovuto al cambiamento  della propria pelle.  

Abbiamo voluto chiedere il parere della dottoressa Giovanna  Galdo, medico presso l’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale San Giuseppe Moscati di Avellino, specializzata in Dermatologia e Venereologia presso l’ Università  di Modena e Reggio Emilia.

LA PSORIASI, cos'è?

Dottoressa la psoriasi è una  patologia molto particolare della pelle che ancora ad oggi  non presenta cause certe sulla propria origine. Cosa è la psoriasi  e perché ancora oggi non sono conosciute esattamente le proprie cause?  

La psoriasi è una malattia comune e cronica della pelle, diffusa in tutto il mondo, che si manifesta a qualsiasi età. È associata a diverse condizioni mediche importanti, tra cui depressione, artrite psoriasica e sindrome metabolica. La sua forma più comune, definita cronica in placche o psoriasi volgare, si associa alla presenza di un allele di rischio (un gene, in pratica) e alla presenza di fattori scatenanti ambientali come infezioni da streptococco, stress, fumo, obesità e consumo di alcool.

Ancora oggi la malattia viene definita multifattoriale in quanto causata da diversi fattori; questo spiega la complessità della malattia e il perché non si riesca a definire con esattezza una causa soltanto.  Studi immunologici e genetici hanno identificato le interleuchine, che sono delle molecole che si producono durante i processi infiammatori, quali fattori chiave della patogenesi della psoriasi.

Psoriasi, i SINTOMI

Quali sono i sintomi e quando consiglia di rivolgersi dal medico?  

La malattia è per definizione una patologia papulo -squamosa della cute, quindi si manifesta con delle lesioni rilevate eritematose (rosse) e desquamanti (bianche). Si può manifestare a livello delle superfici estensorie degli arti (gomiti e ginocchia), a livello lombo-sacrale, sul cuoio capelluto, sulle unghie, a livello dell’ombelico e dei condotti auricolari, anche a livello delle mucose e delle pieghe flessorie (ascelle e inguine, come nella forma invertita).

Rivolgersi al dermatologo è auspicabile, in quanto la psoriasi, come dicevamo prima, può associarsi ad altre comorbidità (artrite psoriasica, insulinoresistenza ecc…); da ciò si evince il ruolo cruciale del dermatologo che, studiando la pelle, può aiutare il paziente ad iniziare un percorso di cura complesso.

Psoriasi, cura e prevenzione

Molto importante è anche intervenire in tempi brevi, la medicina ogni anno fa passi da gigante per salvaguardare la salute dei pazienti. Esiste un modo per curare e prevenire la  psoriasi?  

La psoriasi non può attualmente essere guarita, ma può essere curata. Le terapie sono sia tradizionali che biologiche; tra le prime si annoverano la fototerapia, la ciclosporina, il methotrexate, l’acitretina e tra le seconde le molecole target anti-TNFa e anti-interleuchine. La cura della malattia non può prescindere dalla gestione in toto del paziente mirando anche a salvaguardarne gli aspetti psicologici, a identificare celermente le comorbidità associate e a proporre modifiche dello stile di vita.

Pin It

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964