• Milano
  • eventi
  • Torna la Sagra del Gorgonzola nel weekend, dolcezza e divertimento

Torna la Sagra del Gorgonzola nel weekend, dolcezza e divertimento

Mancano solo i pellirossa e le pistole a tamburo nel racconto tratto dall’opuscolo, pubblicato a Milano nel 1877 da Fedele Massara, intitolato “Cenni sulla storia, fabbricazione e commercio dello stracchino di Gorgonzola”.sagra del gorgonzola2022

Ricorda un film: una specie di paesaggio West lombardo, con le mucche sfamate con l'erba fresca dei prati attorno a Gorgonzola arrivate fra la fine di settembre e i primi di ottobre, dopo aver passato l'estate in montagna che si preparano a svernare nella bassa e l'attività degli accampamenti .

C’è il mandriano munito di lungo bastone, il mastino dal collare adorno di lunghi aculei, e, alla retroguardia con i vitelli, i carri con le salmerie e la famiglia del mandriano Il primo frutto di quella attività comune, le forme di crescenza: il cosiddetto formaggio gorgonzola.». il Massara ricorda come quel foraggio non venisse su' da solo, ma fosse il risultato dell'apertura del Naviglio della Martesana, avvenuta nel Seicento; opera di alta ingegneria idraulica, già iniziata nel XII secolo dai monaci cistercensi, sfruttando le molte sorgenti della pianura, per irrigare i prati, estate e inverno. Gorgonzola, si spiega nel libretto, “ è la prima tappa per chi, scendendo dalle Alpi, s'incammina nella bassa Lombardia, e segna l'ultimo gradino per cui si cala nella ubertosa e vasta pianura chiamata la Valle del Po»..

Ed è proprio a Gorgonzola che si terra sabato 10 e domenica 11 Settembre una festa di piatti tradizionali lombardi creati con riso, pasta e polenta resi unici dal vero protagonista: IL FORMAGGIO GORGONZOLA.

Per celebrarlo gli fanno da corona molte bancarelle dove poter gustare ed acquistare le specialità regionali italiane.

A rendere indimenticabili i due giorni, spettacoli di musica contemporanea d'accostare a selezionate birre artigianali e vini ricercati.

Ma come è nato il Gorgonzola? Secondo la leggenda il ‘gorgonzola verde', sarebbe nato per caso.

I mandriani, finito il lavoro della giornata, andavano all'osteria, e preferivano pagare in natura, con delle forme di crescenza. L'oste, in attesa di rivenderle, le teneva in cantina, una sull'altra. Un brutto giorno le trovò ammuffite, e pervase da una diffusa erba verde. Prima di buttarle via, le fece assaggiare ai bevitori della taverna, che trovarono eccellente quel formaggio andato a male. E un aneddoto che si allinea, in un certo senso, con quello di Carlo Magno, ospite dei monaci di Saint Galles, intento a cercar di togliere con la punta del coltello, il 'verde' dal formaggio fabbricato nell'abbazia: finché si converte e chiede all'abate di mandargliene due casse, ogni anno, alla corte di Aquisgrana.

Ma cosa si potrà mangiare alla Sagra?

La vecchia osteria di Renzo dei Promessi Sposi rivive in questo spazio per offrire piatti con e senza gorgonzola

Insalata di uva, zola e noci, Torta salata al cavolo rosso e zola, Pappardelle con cavolfiori alla crema di zola , Tagliatelline al gratin, Scaloppine di vitello, zola, noci e cacao, Saltimbocca al gorgonzola Cotechino caldo alla fonduta di zola su purè di zucca , Fantasie di dolci.

Ci sarà polenta alla spina e nei grandi paioli di rame con il nostro gorgonzola dolce , al Largo degli Alpini, spatzle ovverosia Gnocchetti tirolesi e tradizionali gnocchi in sala cremosa, in Piazza De Gasper. Risotto al gorgonzola In due super padelle in Piazza De Gasperi. Panini per tutti i gusti, patatine fritte e bibite in Piazza Italia.sagra del gorgonzola2022 2

O presso la Pasticceria Oriana assaggerete la

PETITE PATISSERIE AL GORGONZOLA – in Via J.F. Kennedy

LA PIZZA DI PIZZAUT – Pizzaut in Largo degli Alpini

Gli ARROSTICINI Abruzzesi – Ciavatella in Via J.F. Kennedy

La FOCACCIA ALLO ZOLA nel Panificio Motta di Piazza De Gasperi

La PASTA ALLO ZOLA presso La Cantinetta in Via Serbelloni

TARTINE SALATE – Dolci Tentazioni in Via Serbelloni

FARINATA DI CECI – Lo Scartoccio in Via Serbelloni

LASAGNE AL GORGONZOLA – Lions Club in Via Serbelloni

PIZZOCCHERI E ZOLA presso Lions Club in Piazza Cagnola

GNOCCHI VIOLA AL GORGONZOLA – Accademia Formativa Martesana

Piazza Cagnola

GNOCCHI AL GORGONZOLA – Il frutteto di Ciro e Giuliana in Via Montegrappa

CROSTINI DI PANE E ZOLA – VOS Gorgonzola in Via Italia

Ma vediamo come è fatto questo famoso formaggio:

Base della lavorazione, in cui si impiega, in Italia, solo latte vaccino parzialmente scremato, è la miscela che vien fatta di due cagliate, una del giorno prima, l'altra appena prodotta: la diversa acidità favorisce lo sviluppo della muffa, già presente, anche se invisibile, negli ambienti di maturazione. La cagliata viene messa in stampi (ferro zincato, forati come colapasta) collocati su tavoli coperti di paglia: gli stampi vengono rivoltati dapprima quattro o cinque volte al giorno, poi due volte soltanto. Quando affiorano, in superficie, i primi' segni del penicillium, le forme, ormai ben compatte, subiscono una salatura in superficie e passano nelle casere dove matureranno circa 90 giorni.

Il verde in quel periodo si sviluppa tanto da occupare circa il 70 per cento della massa: il formaggio risulta così sapido, robusto, piccante, di sapore e odore molto accentuati. Per agevolare la diffusione della muffa, si usa (ma è un procedimento del quale responsabili dei caseifici non amano parlare)

bucare, con una apposita macchina, le forme con gruppi di aghi di rame. I lombardi chiamano il gorgonzola formaggio erborinato (da erborinn, prezzemolo).

Nei tipi tradizionali, l'erborinatura ha colore verde scuro, mentre è verde chiara e brillante nei gorgonzola dolci pastorizzati (vedere Dolcelatte).

Fabbricato in gran parte dalla Lombardia, specie in provincia di Cremona, Pavia, Bergamo, Como (un

tempo, si utilizzavano per affinarlo' le grotte della Valsassina) il gorgonzola ha uno dei suoi centri

maggiori di stagionatura e vendita a Novara, e cioè nel Piemonte lombardo'.

Si dice, anzi, che il vero nome dovrebbe essere quello di 'stracchino di Novara': ma nessuno se la sente a ragione

disperdere il capitale di notorietà e di ottima fama accumulatosi, nei secoli, sul nome di gorgonzola.

Dopo il grana, è il formaggio italiano più venduto all'estero, specie sul mercato inglese.

Durante la Sagra un ricco programma di eventi culturali

"Visioni"

ESPOSIZIONE di quadri realizzati da 24 artisti gorgonzolesi

Sabato 10, ore 18.30 - Inaugurazione. Al termine assaggi di zola

Sabato 10 e domenica 11, dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19 - Palazzo Pirola,

P.za della Repubblica

"La Terra" di Piercarlo Beretta

Presentazione del libro di Piercarlo Beretta "la Terra" segue firma copie.

Sabato 10, ore 17 - Biblioteca Comunale in via Montenero

A scuola di cucina con grandi chef – La dolce ENERGIA dello zola

Sabato 10, ore 16 il dessert, ore 17 l'aperitivo

Domenica 11, ore 11 l'aperitivo, ore 16 il dessert - Largo degli Alpini

IL risotto della Sagra secondo Daniele Persegani

Show cooking del grande chef che ha spopolato sul piccolo schermo in È SEMPRE MEZZOGIORNO, nella PROVA DEL CUOCO, SU ALICE TV e nel programma DETTO FATTO.

Domenica 11, dalle 12- Piazza De Gasperi

Intrattenimento

Sabato 10, ore 10: esibizione di arti marziali

Domenica 11, ore 10: danza del liocorno - Largo degli Alpini

La notte Bianco-Verde

Festeggiamo la sagra insieme alla città con musica e naturalmente tanti piatti

coi BACK STREET'S BACK, tribute ai Back Street Boys

Sabato 10, dalle 21 alle 23 - Largo degli Alpini

la banda passo'

La nostra banda torna ad allietare le vie della sagra, a cura del Civico Corpo

Musicale G. Puccini

Domenica 11, ore 16 - Partenza da Via J.F. Kennedy

Chiusura in allegria

Concerto degli IMBROGLIONI

Domenica 11, ore 18.30- Largo degli Alpini

Gara sportivo-gastronomica: durante il percorso avrai un assaggio di gorgonzola ed al termine ti aspettano polenta, zola e birra. Corri, mangia, bevi ed al vincitore... 1 kg di gorgonzola!

Info e iscrizioni: 

Sabato 10, ore 18 - Partenza da Largo degli Alpini

La sagra dei bambini

Un angolo riservato al divertimento dei più piccini - Piazza De Gasperi

4^ Trofeo Sagra del gorgonzola

Torneo di Pallacanestro. A cura di Nuova Argentia Pallacanestro A.S.D.

Per info: nuovaargentiapallacanestro.it

Sabato torneo MiniBasket - Palestrone Largo Olimpia

Domenica torneo Under 14 - Palestrone Largo Olimpia

Ricordiamo infine che il gorgonzola è un formaggio che valorizza i grandi vini e dà quindi l'occasione, agli intenditori, di presentare degnamente, a fine pasto, una bottiglia di Barolo, Barbaresco, Gattinara e simili, nella giusta luce. Il tipo morbido va spalmato, con il coltellino sul pane: occorrerebbe quindi servire il gorgonzola con almeno due o tre qualità di pane affettato o tostato, affinché il commensale possa abbinarli secondo i propri gusti.  Cosa aspettate? Andate ad addolcire il palato e a gustarvi questa fantastica sagra!

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964