11 Novembre: l’Estate di San Martino

Questa volta vi voglio raccontare una storia legata alla ricorrenza di San Martino che, come è risaputo, cade l’11 di novembre e che si celebra in diversi paesi cristiani e località della nostra Italia che lo annoverano come santo Patrono. La Festa è conosciuta anche come l’Estate di San Martino. Il riferimento è al San Martino di Tours, vescovo cristiano del IV secolo.san martino di tours taglio mantello

La sua terra d’origine era la Pannonia, che comprendeva la parte occidentale dell’attuale Ungheria e non solo. Ricordo anche che Tours è un comune francese capoluogo del dipartimento Indre e Loira. San Martino è uno dei fondatori del monachesimo in Occidente. Ancora bambino si trasferì con i genitori a Pavia in quanto il padre aveva ricevuto un podere. Da giovinetto, poiché figlio di un veterano, fu obbligato ad arruolarsi nell’esercito Romano e fu inviato in Gallia, distaccato all’interno della Guardia Imperiale. Essendo di ronda notturna, nell’inverno del 335 Martino incontrò un mendicante seminudo e provò per lui pietà, così tagliò in due parti la sua clamide, che era un tipo di mantello, donandolo al mendicante. La notte successiva sognò Gesù che aveva sulle spalle la metà del suo mantello, creando nel suo animo un forte impatto emotivo, tanto che decise di farsi battezzare e divenire cristiano. Sino qui una brevissima sul Santo, adesso passo a raccontare alcune feste in suo onore celebrate nella nostra bella Italia e in Lombardia.

In Veneto i bambini, armati di pentole, coperchi e mestoli, girano per la città entrando nei negozi per chiedere caramelle e/o dolcetti. Per ottenerle cantano una filastrocca, se possibile in dialetto veneto, legata al Santo.

In Emilia, ma non solo in quella terra, fare “San Martino” era sinonimo di “fare trasloco”. Era, infatti, la data in cui i mezzadri cambiavano podere, casa o addirittura paese. Il mezzadro era il capo della famiglia che lavorava un podere.

In Sicilia la festa è associata alla maturazione del vino nuovo. Per l’occasione si preparano i biscotti di San Martino, che si gustano inzuppate nel vino, e dei dolci chiamati “sfingi”, che sono frittelle ricoperte di zucchero.

In Abruzzo in occasione di questa ricorrenza si organizza la “Processione dei Cornuti”, di derivazione chiaramente pagana. Al termine della processione tutti a gustare il tradizionale spezzatino di San Martino.

La festa di San Martino in Lombardia

Vediamo adesso alcune manifestazioni nella nostra terra lombarda.

Ad Inveruno, Comune non lontano da Milano la cui chiesa parrocchiale è proprio dedicata a San Martino, nell’occasione si svolge una fiera, che risale a tempi lontani, agricola e zootecnica che propone innovazioni nell’importante settore agricolo e zootecnico. Un consiglio, non dimenticate di assaggiare la “Piota”, dolce fatto con la pasta del pane a cui si aggiungono fichi e mele.

Per chi ama il vino novello può recarsi a Clusone, in Piazza dell’Orologio, dove si celebra appunto la festa del vino novello. Per le date del 2022 consultare la Pro Loco.

Nel Castello di Malpaga, sito in Piazza Castello e che consiglio di visitare; siamo nella frazione di Cavernago in provincia di Bergamo, si svolge l’antica festa, di origini medievali, di San Martino, con lanterne, castagne, vino novello, accompagneranno giochi e suggestivi rituali che riportano a tempi ormai passati.

A Corzano, comune della provincia bresciana, per l’ occasione propone un calendario ricco di avvenimenti con la presenza di bancarelle, musica, di artisti, artigiani, proposte enogastronomiche, e gradite sorprese.

Nella provincia milanese ecco Carpiano che festeggia il patrono San Martino con un programma ricco di novità. Per questo 2022 dovrebbe essere in via di ultimazione ma non ancora reso pubblico.

Altra festa in onore del santo è quella che si svolge a Canneto Pavese, dove i contadini aprono le botti del buon vino novello che invitano ai piaceri della buona tavola dell’Oltrepò Pavese.

A Ceresara, siamo in provincia di Mantova, si svolgerà da venerdì 11 a domenica 13 novembre la festa di San Martino titolata: Rosso Ciliegia-rosso-Ferrari. Festa De La Saresa. Locandina consultabile nella Pro Loco o in Comune.

Ovviamente questi sono solo alcuni Comuni dove si festeggia San Martino, altri se ne possono trovare, ad esempio a Fagnano Olona, Varese, Bellusco, Cavaria con Premezzo e tanti altri.

Prima di terminare riporto una usanza della terra di Germania, dove in occasione di questa festa, i bambini scendono in strada portando con sé delle lanterne che accese, sono portate per la via al canto di canzoni o filastrocche dedicate a San Martino. Le lanterne vogliono rappresentare la luce che illumina le tenebre.

PS. Per i vari programmi legati alla festa è opportuno collegarsi con i rispettivi Comuni o le Pro Loco prima di mettersi in viaggio. Buon San Martino a tutti.

Potrebbe interessarti leggere anche:

Ricorrenze e festività tradizionali lombarde: ottobre, novembre, dicembre

Pin It

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964