• MODA
  • Tutto sul look maschile dell’inverno 2016

Tutto sul look maschile dell’inverno 2016

  • Mirella Elisa Scotellaro

moda uomo2016L’uomo di quest’inverno si propone con un’immagine poliedrica e quanto mai ondivaga, passando con disinvoltura dal casual più stravagante (Sibling, Givenchy, Roberto Cavalli) allo chic più tradizionale (Andrea Incontri,  Brioni, Fendi, Carlo Pignatelli, Hugo Boss), spesso senza alcuna via intermedia.

E’ un uomo che può arrivare a trasformarsi  per ogni occasione, ma che soprattutto sceglie liberamente il suo stile di vita; un uomo per il quale l’abito non è mai semplicemente un vestito ma un’interfaccia della propria uomo inverno2016personalità, con una voglia di stupire che lo spinge a “rubare” qualche fiocco o qualche camicia di pizzo dal guardaroba femminile (Ralph Lauren e Gucci), perché nel mondo dell’abbigliamento ormai non si vogliono più vedere barriere; ed allora, anche l’eccesso può diventare una regola se il desiderio di “essere”  vince  su tutto e su tutti.

Anima prettamente sportiva e briosa quella dell’Uomo Hogan, che, all’insegna della comodità, sfoggia - tra le tante soluzioni - calzature semisportive sotto il doppiopetto grigio: un tocco di rinnovamento coniugato con classe e destinato a piacere.

moda uomo inverno2015 milanoQualche perplessità suscita la passerella di Dior quando sfilano improbabili camici da lavoro (profilati e non) e capi oversize; da promuovere invece a pieni voti i pantaloni in pelle nera e il cappotto quadrettato, proposto sia nei toni del grigio, sia nelle gradazioni del blu.

Grande successo per Ralph Lauren con i suoi giubbini in pelle scamosciata, cappotti, giacche blu e cardigan di lana merinos: le rifiniture di questo brand davvero non temono concorrenti.

Uno sportivo-elegante sobrio e raffinato quello di Armani che fa sfilare chiodini indossati su pantaloni sportivi dalla linea morbida (anche quadrettati e risvoltati) accanto ai  cardigan portati con la camicia colorata e ai cappotti di media lunghezza: quasi degli ever green.moda uomo richmond

New look per l’uomo di John Richmond che inverte i canoni del modo di vestirsi più convenzionale: è l’uomo eccentrico e ribelle che adesso indossa un completo classico per andare in controtendenza e distinguersi dagli altri; i suoi pantaloni hanno sempre una lunghezza strategica che lascia intravedere calze in colori a contrasto e scarpe di ottima fattura.

Qui e là spuntano capi di ispirazione anni settanta, come giacche di pelle minimal in perfetto Rock Style ( il bomber di Bottega Veneta, il chiodo di Balmain, il giubbino ultraclassico di Brioni) e tacchi da 5 centimetri, ma anche chino al posto dei jeans (ideali per il tempo libero e per l’ufficio: Canali, Etro, Alexander McQueen), tessuti classici come principe di Galles e tweed (Pal Zileri), giacche a due bottoni, cappotti corti, pantaloni con le pinces, parka foderati di pelliccia (Ermenegildo Zegna) dai moda uomo pelle2016tessuti esterni tecnologici, e shearling contro il grande freddo (Roberto Cavalli): i tagli rigorosamente sartoriali si alternano a linee supersportive abbinate a sciarpe avvolgenti  e scialli lunghi (Burberry).

Altri elementi di tendenza: grigio, blu petrolio, blu elettrico, un po’ di nero, verde, tutti i toni del beige fino al caramello, tessuti lucidi ad effetto fodera, microfantasie per le camicie sportive, macrogeometrie per le maglie, scimmie e animali della foresta stampati o ricamati (Ferragamo), felpe con graffiti colorati. Cosa chiedere di più? Resta solo l’imbarazzo della scelta.

                                                                                                Mirella Elisa Scotellaro

Pin It

Copyright © 2006 - 2023 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964